Le nostre news

News e articoli sul mondo dell'odontoiatra

Tutti i segreti dello sbiancamento dentale

Di: | Tags: | Commenti: 0 | dicembre 15th, 2017

Le cause della pigmentazione dei denti sono molteplici. Alcune discromie interessano tutta l’arcata e sono causate prevalentemente da cibi, bevande e tabacco, che col tempo possono macchiare lo smalto. Anche l’avanzare dell’età rappresenta un fattore che incide sullo smalto dei denti, rendendoli più scuri. Si tratta di discromie generiche, che possono comparire in qualunque soggetto. Lo sbiancamento professionale è l’opzione migliore e meno invasiva per rendere più bianchi i denti in tutta sicurezza.

Come funziona lo sbiancamento?

Il processo di sbiancamento è possibile grazie alla capacità del perossido di carbammide e del Perossido di idrogeno di diffondersi liberamente attraverso lo smalto e la dentina e raggiungere tutte le parti del dente. Questi Perossidi si compongono in radicali liberi di Ossigeno, che migrano tra i prismi dello smalto, decomponendo le molecole colorate che causano la discromia dentale. La struttura del dente non viene alterata; semplicemente il colore interno del dente è reso più chiaro.

Quanto dura lo sbiancamento?

I risultati dello sbiancamento sono decisamente stabili, ma in base alle abitudini e allo stile di vita del paziente, può essere necessario ricorrere periodicamente a trattamenti di richiamo.

Lo sbiancamento provoca la sensibilità dentinale?

La sensibilità dentale può comparire a seguito dello sbiancamento. In tal caso si tratta di una sensazione temporanea e scompare dopo il completamento dello sbiancamento. Per ovviare a tale problematica, utilizziamo un prodotto contenente un agente desensibilizzante Formula PF (a base di Nitrato di Potassio e Fluoro) per garantire maggior confort al paziente. Il Nitrato di Potassio si diffonde attraverso lo smalto e la dentina proprio come l’agente sbiancante, svolgendo un’azione di analgesico e anestetico. Il Fluoro invece agisce come sigillante dei tubuli dentinali, otturando i fori e rallentando il fluido che causa la sensibilità.

Lo sbiancamento indebolisce lo smalto dentale?

No, il gel sbiancante contiene Nitrato di Potassio e Fluoro, che aiutano a preservare la salute e l’integrità dello smalto per tutto il trattamento sbiancante.

Contattaci per maggiori informazioni:

Dichiaro di aver letto e compreso la Privacy Policy

Scrivi un Commento