Le nostre news

News e articoli sul mondo dell'odontoiatra

Cosa si nasconde nel tuo spazzolino da denti?

Di: | Tags: | Commenti: 0 | novembre 14th, 2017

Sei proprio sicuro che il tuo spazzolino da denti sia così pulito e igienizzato come pensi?
Saresti sorpreso di scoprire che proprio all’interno del tuo spazzolino si nascondono, in questo momento, milioni e milioni di batteri come l’Escherichia Coli o lo Stafilococco, oltre a una serie di residui non proprio gradevoli.
Quando ci laviamo i denti siamo soliti lasciare la testa dello spazzolino bagnata: un luogo ideale affinché virus e batteri possano proliferare in grande quantità, insieme ai micro-residui di cibo che si incastrano alla base delle setole. Anche i cappucci che molti produttori vendono insieme allo spazzolino non risolvono il problema, contribuendo invece a creare un ambiente ideale per la proliferazione.
Cosa fare allora per avere uno spazzolino pulito?
Dopo ogni lavaggio è bene sciacquarlo con cura, rimuovendo ogni residuo e asciugando setole, testa e manico. Lo spazzolino va conservato verticalmente, meglio se all’interno di un armadietto, privo di cappucci o custodie.
È importante sostituirlo frequentemente (ogni 2-3 mesi), sia quello di tipo tradizionale sia quello elettrico (dove basterà cambiare la testina).
Potrebbe sembrare banale dirlo, ma lo spazzolino deve rimanere un oggetto personale, assolutamente da non scambiare con altri componenti della famiglia, ed evitando che più spazzolini entrino in contatto fra loro, ad esempio quando vengono riposti nel medesimo porta-spazzolino.
Spazzolini pieni di batteri possono essere fonte di malattie gengivali e alito cattivo, l’esatto opposto di quello che vorremmo fare lavandoci quotidianamente i denti.
Per informazioni approfondite o per un consulto, lo Studio dentistico Orseniga è a vostra disposizione: potete contattarci senza impegno compilando il seguente modulo di contatto.

 

Contattaci per maggiori informazioni:

Dichiaro di aver letto e compreso la Privacy Policy

Scrivi un Commento